Supercella LP fra Genoa e Arriba, Colorado, 22 Maggio 2015

Dopo una rapida consultazione dei modelli al primo mattino nel nostro motel ad Amarillo, in Texas, dove abbiamo trascorso la notte, ci muoviamo verso la cittadina di Limon, in Colorado, nostro target odierno distante circa 5 ore e mezza di macchina, dove i modelli vedono una discreta convergenza supportata da discreti indici per lo sviluppo di supercelle.

Una volta arrivati in target notiamo come in quota sia presente aria fredda e molto secca, tanto è che il cielo si presenta di un intenso colore blu cobalto e trascorriamo gran parte del pomeriggio ad osservare e inseguire temporali che faticavano ad organizzarsi senza presentare alcuna forma quantomeno fotografabile, probabilmente proprio per il motivo sopra descritto.

Dopodichè nelle ore serali la situazione va velocemente cambiando, si sviluppa in breve tempo un temporale nei pressi di Genoa che attira la nostra attenzione, attraversiamo velocemente il suo nucleo grandinigeno che fortunatamente non è molto intenso e ci avviciniamo alla sua base, che nel frattempo ha già assunto rotazione divenendo un mesociclone.

In breve tempo la supercella si scolpisce divenendo una bellissima supercella LP anche grazie all’aria secca presente, seguiamo la cella fermandoci in più punti sino ad Arriba e Flagler dove va gradualmente indebolendosi perdendo struttura.

In serata con l’avvento del buio cercheremo di raggiungere un’altra cella presente diversi chilometri più a sud, dove fotograferemo diversi fulmini nonostante la pioggia che spesso raggiungeva la nostra posizione.

 

DSC_8043

 

DSC_8050

 

DSC_8057

 

 

DSC_8059

 

DSC_8075

 

DSC_8079

 

DSC_8158

Lascia un commento